Maiorca

Una settimana a Maiorca
21 agosto
Calvià : c’è solo la cattedrale di interessante. Onestamente si può saltare.
Estellencs : paesino molto carino. Ci siamo fermati per mangiare una pizza e fare quattro passi tra i viottoli.
Torre del Verger : torretta panoramica carina. Fermarsi solo se si trova nel vostro tragitto.
Cala Banyalbufar : scomoda e fortemente sconsigliata.
22 agosto
Valldemossa : cittadina carina da girare a piedi
Cala de Deiá : scomoda, solo pietre e poco posto. Parcheggi scarsi, non è semplice da trovare. Sconsigliata.
Sóller : molto bello il centro storico, pieno di locali. C’è un trenino che porto direttamente al porto. La cattedrale in pieno centro è molto bella.
Playa de Soller : grande ma non ampia. Poco vento. Molto rilassante e non troppo affollata. Sabbiosa. Acqua limpida ma non pulitissima. La spiaggia si estende lungo la baia portuale. Non è stato possibile accedere al faro. Però abbiamo visto il faro e il porto dall’alto e dall’altro lato della baia, precisamente da Far de Cap Gros. Da qui abbiamo goduto di uno splendido tramonto. Cena al porto di Soller.
23 agosto
Cuevas dels Hams (grotte) : davvero molto belle e interessanti, così come è interessante il filmato iniziale sulla scoperta del sito, ed il favoloso video sulla genesi, proiettato sulla roccia, nei pressi di un anfiteatro naturale.
Tempo 1h
Cala Murta : acqua cristallina, rocce selvagge, dal parcheggio ci sono 50mt di strada sterrata da fare a piedi. Molto scomodo da starci molto tempo per via delle rocce.
Cala Anguila : bellissima ed affollata spiaggia in sabbia. Acqua trasparente. Possibile utilizzo di infrastrutture. Parcheggio adiacente alla spiaggia. Consigliata !
24 agosto
Parc Natural de Mondragó : abbiamo scelto il percorso #2 con ottimi scorci panoramici sulle baie.
Cala Mondragó : bellissima acqua trasparente, molto affollata. Durante il percorso #2 ci siamo fermati presso Calò des Borgit , piccola ma molto piacevole. Pranzo presso il “Bar Nou” a S’Almeria. Se passate da qui, i bocadillos sono ottimi.
Cala Figuera : porto molto carino da visitare a piedi.
Caló des Moro : forse la spiaggia più bella. Incastonata tra alte rocce, questa piccola baia è incantevole. Acqua azzurrissima, ne rimarrete ammaliati. Abbiamo scalato le rocce tramite un ripido percorso, fino a godere la migliore vista panoramica del luogo. Purtroppo questa spiaggia è affollatissima, quindi se desiderate la pace, qui di certo non la troverete. Al tramonto la spiaggia è al buio.
Santanyí : carino il centro città. Ci siamo fermati per cena.
25 agosto
Santuari de Lluc : una volta arrivati, non ci piaceva il posto e gli itinerari a piedi sembravano tutti abbastanza lunghi ed impegnativi, perciò abbiamo desistito.
Anche la città di Pollença non ci ispirava, dunque ci siamo diretti ad Alcúdia, dove ci siamo fermati solo per un gelato, mentre il centro città pareva deserto.
Dopodichè abbiamo deciso di fare una pazzia e dirigerci verso la strada panoramica che giunge a Sa Calobra. Tutta tornanti e viste panoramiche, non ha deluso. Preparatevi a tratte di coda e armatevi di pazienza, per via dei numerosi autobus turistici. Da non perdere il Mirador Nuu Sa Corbata.
Volevamo raggiungere una famosa spiaggia a Sa Calobra, Cala Tuent, ma era talmente piena che la polizia rispediva indietro le auto. Abbiamo quindi virato per Cala Pi de Sa Posada, spiaggia molto bella e tranquilla, peccato per la quantità di gente. Qui, a dire il vero, ci eravamo attrezzati per una cenetta/pic-nic romantica sulla spiaggia, a due metri dal mare. Bellissimo!
Per il tramonto abbiamo scelto il massimo: Cap de Formentor. La strada per arrivarci è colma di Miradores e vale la pena fermarsi in alcuni di essi, specialmente gli ultimi due prima del faro. Per le foto  professionali abbiamo sfidato la vita, arrampicandoci sulle rocce, o per meglio dire, sulla sommità della collina, per ammirare uno dei più bei tramonti mai visti prima. Lo sconsiglio perchè è davvero molto pericoloso arrampicarsi tra le rocce appuntite, senza un vero e proprio percorso, nonchè per la presenza di inquietanti caproni maschi dal fare non troppo amichevole.
26 agosto
Cala Pi : molto carina questa cala; anche piuttosto piccola
Es trenc : da tutti osannata come la più bella di Maiorca, mentre a noi non ci ha impressionato per niente. L’acqua non è tanto pulita e sono presenti molte alghe e sporcizie marine varie. Affollatissima. C’è di molto meglio.
Cala Bona : cena dall’altra parte dell’isola, in visita ad un’amica. Il paesino è piccolo e pieno di anziani turisti stranieri. Sconsigliata.
27 agosto
Santa Ponça : escursione a Sa Dragonera in barca: durata 4h30min.
Sconsigliatissimo. L’isola di Sa Dragonera necessita di ore per visitarla facendo un minimo di trekking, mentre il tempo che ci hanno dato a disposizione è stato di appena 1 ora, tempo sufficiente per fare un bagno nell’affollata piccola baia di fianco agli ormeggi. Per di più la mia ragazza ha rischiato di affogare per un forte morso di una medusa. Recensione molto negativa.
28 agosto
Ritorno in Italia